Non havea Febo (Giovanni Girolamo Kapsperger)

From ChoralWiki
Jump to: navigation, search

Music files

L E G E N D Disclaimer How to download
ICON SOURCE
Icon_pdf.gif Pdf
Icon_snd.gif Midi
MusicXML.png MusicXML
Finale.png Finale
File details.gif File details
Question.gif Help
  • (Posted 2013-02-20)   CPDL #27370:        (Finale 2008)
Editor: André Vierendeels (submitted 2012-10-18).   Score information: A4, 2 pages, 24 kB   Copyright: CPDL
Edition notes: MusicXML source file is in compressed .mxl format.

General Information

Title: Non havea Febo
Composer: Giovanni Girolamo Kapsperger

Number of voices: 2vv   Voicing: SS
Genre: SecularLute song

Language: Italian
Instruments: Basso continuo

First published: 1619 in Libro secondo di villanelle, no. 5

Description:

External websites:

Original text and translations

Italian.png Italian text

Non havea Febo'ancora
recato al mondo il di,
che del suo albergo fuora
una donzella usci,
R.: miserella ah più no, no
tanto gel soffrir non può.

Su'l pallidetto volto
scorgea s'il suo dolor',
spesso le venia sciolto
un gran sospir dal cor,
R.

Si calpestando i fiori
errava or qua hor la,
e suoi perduti amori
cosi piangendo va,
R.

Amor' diceva el piede
mirando il Ciel fermo,
dov'e, dov'e la fede
ch'il traditor giuro,
R.

Fa ch'ei ritorni mio
Amor com'ei pur fu,
o tu m'ancidi ch'io
non mi tormenti più,
R.

Non vuo più ch'ei sospiri
se non lontan da me,
no no ch'i suoi martiri
più non dirammi a fe,
R.

Per che di lui mi struggo
di mi stima non fa,
che si che si s'el fuggo
ch'ancor' mi pregherà
R.

Sei che ciglio ha più sereno
colei ch'el mio non e,
gia non gl'alberga in seno
Amor si nobil fe,
R.

Si tra sdegnosi pianti
sfogava il suo dolor',
si de gentili amanti
misto e co'l giel l'ardor.
R.