Siedi Amarilli (Giovanni Battista Bononcini)

From ChoralWiki
Jump to: navigation, search

Music files

L E G E N D Disclaimer How to download
ICON SOURCE
File details.gif File details
Question.gif Help
  • CPDL #08788:  IMSLP1.png
Editor: Jean-Christophe Frisch (submitted 2005-01-06).   Score information: Letter, 18 pages, 207 kB   Copyright: Personal
Edition notes:

General Information

Title: Siedi Amarilli
Composer: Giovanni Battista Bononcini

Number of voices: 1v   Voicing: Alto solo
Genre: SecularCantata

Language: Italian
Instruments: strings, continuo

Published:

Description:

External websites:

Original text and translations

Italian.png Italian text

Siedi, Amarilli mia,
siedi e m'ascolta.
Qui lungi io dal timor,
tu dalla noia de' rivali pastori;
ragionar ben potrem' de' nostri amori.
Non v'è chi n'oda o chi favelli intorno,
né chi di gelosia tinto ne guardi.
Siedi, Amarilli mia,
siedi, che tardi?

Quest'erbe, questi fior, questi ruscelli,
e quest'amene collinette apriche,
che fur gran tempo a miei sospiri amiche
e pietose al mio pianto,
sol mi vedranno a te sedere accanto.
Lascia ch'io parli almen solo una volta.
Siedi, Amarilli mia,
siedi e m'ascolta.

Io ti miro e poi sospiro.
Dir vorrei e dir non so.
Sì confonde il labbro e il cor.
E smarrita m'alma aita
chieder tenta e poi non può.
Ahi che pena, ahi che dolor!

Ah! sì che i tuoi begl'occhi con silenzio loquace
Sì favellano al corse il labbro tace
Parla, parla, Fileno mio,parla, che pensi?
Ah, mia cara Amarilli, penso a parlar,
Ma del mio fuoco ascosotanto
T'ho a dir che incamminciar non oso.

Se scherza e ride, se parla e dice
Quant'è infeliceamando un cor,
Non ama allor ma finge.
Se non favella ma guarda e tace,
E senza pace sospira ogn’or,
Laccio d'amor lo stringe.