Poi che rotta e la fede (Domenico Obizzi)

From ChoralWiki
Revision as of 13:05, 16 August 2019 by Claude T (talk | contribs) (→‎General Information: Link to publication page, with sequential number)
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to navigation Jump to search

Music files

L E G E N D Disclaimer How to download
ICON SOURCE
Icon_pdf.gif Pdf
Icon_snd.gif Midi
MusicXML.png MusicXML
Finale.png Finale
File details.gif File details
Question.gif Help
  • (Posted 2016-04-16)   CPDL #39331:        (Finale 2012)
Editor: André Vierendeels (submitted 2016-04-16).   Score information: A4, 2 pages, 55 kB   Copyright: CPDL
Edition notes: MusicXML source file is in compressed .mxl format.

General Information

Title: Poi che rotta'e la fede
Composer: Domenico Obizzi
Lyricist:

Number of voices: 1v   Voicing: S
Genre: SecularMadrigal

Language: Italian
Instruments: Basso continuo

First published: 1627 in Madrigali et arie a voce sola, no. 29

Description:

External websites:

Original text and translations

Italian.png Italian text

Poi che rotta e la fede
ch'un tempo nel tuo petto,
hebbe nido e ricetto,
foll' è colui ch'in bella Donna crede.

Non è cosi inconstante
il mar nelle profonde,
voragini dell' onde,
si come è'l cor di bella Donn'amante.

Non è hor sospira ai sospiri
hor piange all'altrui pianto,
hor cant'all' altrui canto,
e di concordo amor prova i martiri.

Hor per contraria forte
gioische all' altrui duolo
e par che rida solo
quando altri amando lei giunge alla morte.

Hor sospira ben per prova
il so io t'amai m'amast'ingrata,
hor m'odi essendo amata,
la tua fè, la mia fè posta in oblio.

Mà godi pur à pino,
ad altro Amante in braccio,
ch'anch' io sciolto il tuo laccio,
godo felice ad altra Donna in seno.