Deh Filli vientene (Giovanni Girolamo Kapsperger)

From ChoralWiki
Jump to: navigation, search

Music files

L E G E N D Disclaimer How to download
ICON SOURCE
Icon_pdf.gif Pdf
Icon_snd.gif Midi
MusicXML.png MusicXML
Finale.png Finale
File details.gif File details
Question.gif Help


  • (Posted 2013-02-21)   CPDL #27372:        (Finale 2008)
Editor: André Vierendeels (submitted 2012-10-18).   Score information: A4, 2 pages, 25 kB   Copyright: CPDL

Edition notes: MusicXML source file is in compressed .mxl format.

General Information

Title: Deh Filli vientene
Composer: Giovanni Girolamo Kapsperger

Number of voices: 2vv   Voicing: SS
Genre: SecularLute song

Language: Italian
Instruments: Basso continuo

Published: 1619 in Libro secondo di villanelle, no. 6.

Description:

External websites:

Original text and translations

Italian.png Italian text

Deh Filli vientene
ove tra i platani,
rive bellissimi,
erbose floride,
i lampi chiedono
di tua beltà.

Deh Filli affrettati
ove dolcissimo,
il canto accoltasi,
d'augel che lagnasi,
e in van tormenta si
per crudeltà.

Deh Fili vientene
ove tra i platani,
rive bellissimi,
erbos'e floride,
i lampi lagnasi,
e in van tormentasi
per crudeltà.

Deh Filli posati
qua dove limpido,
tra dolc'e flebile,
il fonte mormora,
deh Fili piegati
moss'apieta.

La vaga porpora,
il Giglio candido,
e i fior più nobili,
vedrai che languidi
vinti ne restano
da tua beltà.

Deh Fili posati
qua dove limpido,
tra dolc'e flebile,
il fonte mormora,
deh Filli chiedono
di tua beltà.

Deh Filli affrettati
ove dolcissimo,
il canto accoltasi,
d'augel che languidi
vinti ne restano
da tua beltà.

I fonti piangono
l'aure sospirano,
d'Amore sentono,
Foco ammirabile,
deh cangia o Filli
de tua crudeltà.

In questo pallido
mio volto mirasi,
il duol asprissimo,
ch'il cor mi macera,
delle mie lagrime
prendi pietà.

I fonti pangono
l'aure sospirano,
d'Amore sentono,
Foco ammirabile,
deh cangia o piega
ti moss'apieta.

La vaga porpora,
il Giglio candido,
e i fior più nobili,
vedrai che macera,
delle mie lagrime
prendi pietà.